Esperienze e storie

La storia di Alex Zanardi.. esempio per tutti.

zanrdi-life
Scritto da Redazione

La vita, la storia, lo sport ci presentano spesso esempi di vita di persone che hanno incontrato problemi, difficoltà , malattie e incidenti che hanno stravolto la loro vita, e hanno saputo in qualche modo domarla pur di fronte a tragedie e situazioni apparentemente indomabili.

plantari per bambini

LA STORIA DI ALEX ZANARDI

La vita, la storia, lo sport ci presentano spesso esempi di vita di persone che hanno incontrato problemi, difficoltà , malattie e incidenti che hanno stravolto la loro vita, e hanno saputo in qualche modo domarla pur di fronte a tragedie e situazioni apparentemente indomabili.

E questo il caso di uno sportivo che agli occhi di tutti è diventato una vera e propria icona nel mondo dei paraplegici.E’ vero che spesso si associa la condizione di Zanardi ai passaggi che ha dovuto affrontare, alle proprie condizioni economiche che sicuramente possono averlo aiutato, ma questo non è il punto a cui ci vogliamo ricollegare.
Al di la di disponibilità economiche, la condizione psicologica con cui si possono affrontare tali problemi e patologie, non si acquista con i soldi
E allora ecco il punto. La condizione psicologica, la voglia di vivere e di farcela di fronte a problemi apparentemente insormontabili è la prima delle condizioni necessarie per affrontare la vita in queste condizioni e tutte le difficoltà che queste ci riserva.

Vogliamo in questo breve post ripercorrere la storia di quest’uomo e i passaggi che l’hanno condizionata, a conferma del più alto riconoscimento quale esempio di virtù, speranza e metodo nell’affrontare questo tipo di problemi e patologie.

Tratto da: Biografie on linezanardi tagliani eccident

 

LA STORIA DI ALEX ZANARDI.. un esempio per tutti.

A 100 chilometri da Berlino e a 60 da Dresda è stato costruito, adiacente la nuovissima pista del Lausitzring (tristemente famosa per il terribile incidente costato la vita al pilota italiano Michele Alboreto), un circuito della lunghezza di 2 miglia che permette con facilità alle autovetture di raggiungere picchi di oltre 370 km/h.

E’ proprio all’interno di tale circuito che, in una corsa a pochi giri dal termine, nel pomeriggio di sabato 15 settembre 2001 ha avuto luogo il terribile incidente fra il nostro Alex Zanardi e il pilota italo canadese Tagliani.

Zanardi, a undici giri dal termine, era rientrato per un rabbocco precauzionale di benzina e con foga aveva ripreso la pista, ricevendo schizzi di carburante sulla visiera. Ma nell’atto di detergerla successe che perse sfortunatamente il controllo della vettura la quale, dopo un testa e coda, rientrò lentamente ma trasversalmente sulla pista proprio mentre sulla stessa linea soppraggiungeva la vettura di Tagliani. Conseguenza di questa tragica fatalità fu un urto perfettamente perpendicolare fra le due vetture, inevitabile e violentissimo, che tagliò letteralmente in due la Reynard Honda di Zanardi, proprio all’altezza delle anche del pilota bolognese.

CONTINUA….

 

zanardi top life

plantari per bambini

Lascia un commento